DCE cappotti e isolamento abitazioni

Sia in estate che in inverno un edificio non isolato è costantemente sottoposto a flussi termici in entrata come in uscita. Durante il periodo invernale di riscaldamento in regime di funzionamento stazionario, l’edificio subisce perdite di energia termica per trasmissione del calore attraverso le strutture opache (muri, solai e pavimenti) e trasparenti (finestre e vetrate) che lo delimitano.

Una scadente prestazione di isolamento termico porta ad un incremento delle perdite di calore e può provocare la diminuzione di temperatura della superficie interna dell’edificio tale da causare rischi di condensazione superficiale.

Il Sistema di Isolamento Termico a cappotto, è una soluzione efficiente ed economicamente vantaggiosa per ridurre gli sprechi energetici, contribuendo in modo determinante a soddisfare gli standard richiesti per il rilascio della Certificazione Energetica.

I ponti termici e la dispersione del calore.

I fenomeni di dispersione del calore non avvengono soltanto attraverso gli elementi costruttivi in direzione perpendicolare alle loro superfici, ma anche in corrispondenza di tutta una serie di punti critici dell’involucro edilizio, detti “ponti termici” che si configurano come vie privilegiate di trasmissione del calore, in quanto caratterizzati da maggiore trasmittanza rispetto al resto dell’involucro.

Si formano al verificarsi di alcune precise condizioni: discontinuità di isolamento tra due superfici presenza di materiali diversi nella sezione dell’edificio, ad esempio muratura di tamponamento in mattoni con struttura in cemento armato quando si verifica una interruzione nello strato di isolamento termico, in corrispondenza di pilastri, travi marcapiano, serramenti.

I ponti termici rappresentano la prima causa di spreco energetico, incidono fortemente sulle spese per il riscaldamento dell’edificio e sono responsabili di escursioni termiche eccessive che hanno ripercussioni sul comfort abitativo. Sono inoltre all’origine della formazione di condense e muffe che, oltre ad incidere sulla salubrità dell’ambiente, alterano l’integrità delle facciate e della struttura.


Isolare dal freddo, isolare dal caldo.

Vantaggi
tecnici

Condizioni termoigrometriche stazionare con l'abbattimento degli shock termici delle pareti esterne che causano crepe e conseguenti infiltrazioni d’acqua con decoesione e sfarinamento di intonaci e finiture, riducendo interventi e costi di manutenzione.

Vantaggi abitativi

Miglior comfort abitativo all’interno dell’edificio.
Temperatura costante sia d’inverno sia d’estate.

Maggiore salubrità dell’ambiente, al riparo da mue e umidità. Migliore isolamento acustico dai rumori esterni.


Vantaggi economici

Riduzione delle spese di riscaldamento e di condizionamento. Incremento del valore dell’immobile.

Riduzione dei costi di gestione e delle spese di manutenzione delle facciate.


Download Brochure


DCE pitture Cappotti